Friday, July 19 2019
appstore GooglePlay
windows store
bari chievoverona40 Florentine florentia50 juve milan40 Mozzanica orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

Cama solves a balanced derby

star inactivestar inactivestar inactivestar inactivestar inactive


09Paoletti

It is said that to win a game you need a goalkeeper who gives everything and a striker who scores almost impossible goals. Nothing more than this statement reflects the Serie B derby between



Musiello Saluzzo e Cuneo vinto dalle biancorosse per 0-1 dopo una gara tirata ed aperta sino al triplice fischio finale.
Alla fine a risolvere il match ci pensa la solita Alice Cama, prelevata dal retrocesso Como l’anno scorso e che in serie cadetta sta dimostrando di essere un arma assolutamente letale, arrivata a quota venti centri. La Musiello Saluzzo dal canto suo può recriminare per le occasioni non sfruttate, specialmente nel primo tempo.
La prima frazione di gioco, infatti, è completamente comandata dalle padrone di casa che vanno già vicine alla rete all’11’ quando Basta svetta sul corner di Mellano chiamando Russo alla parata. Dalla parte opposta del campo il Cuneo ci prova con Papaleo che da comoda posizione spara alle stelle. Le ragazze di mister Panigari comandano le operazioni mentre le ospiti si affidano ai rapidi capovolgimenti di fronte del duo Cama-Papaleo, ben controllate dalla retroguardia locale. Poco dopo la mezz’ora iniziano a fioccare le occasioni per la Musiello Saluzzo. Scocca il 33’, infatti, e Soragni salta la diretta avversaria sulla sinistra e mette al centro trovando il tocco di mano di Greppi. Le proteste delle saluzzesi sono vane ed il direttore di gara indica solamente la bandierina del calcio d’angolo. Dalla bandierina la combinazione tra Soragni e Mellano porta quest’ultima alla conclusione dove Russo si supera in tuffo, l’azione prosegue ed il portierone ex Alba si immola ancora sul tentativo di tap in firmato da capitan Paoletti. Il Cuneo arretra il baricentro e le padrone di casa si rendono ancora pericolose con Bianco, tiro di poco alto dal limite, e Soragni che spara di poco a lato sul suggerimento dalla sinistra di Tosetto.
La ripresa comincia con un ritmo più blando e le ospiti ne approfittano subito andando praticamente a segno al primo tiro nello specchio della porta. Al 9’, infatti, Cama si appropria di una sfera vagante al limite dell’area e di prima intenzione scocca un dardo che si infila sotto la traversa dove Malosti non può arrivare. La rete del vantaggio sveglia il Cuneo e stordisce le padrone di casa che, comunque, si riversano in avanti con orgoglio alla ricerca del pareggio. Al 19’ ancora Russo non si lascia sorprendere dalla conclusione ravvicinata di Anselmo su corner di Mellano. Mister Petruzzelli inserisce Cobelli per una spenta Spanu e proprio la neo entrata si rende immediatamente pericolosa con un colpo di testa su cross di Moscia che non inquadra lo specchio della porta. La Musiello Saluzzo prova a raddrizzare il match lasciando ampi spazi in contropiede. Al 27’ Mascarello pennella su punizione per Papaleo, ben appostata sul secondo palo, il cui colpo di testa impatta la traversa. Passano i minuti ed è Mascarello a rendersi pericolosa con un bolide dal limite sul quale Malosti vola deviando in angolo. Il nervosismo sale negli ultimi minuti ed a farne le spese è l’attaccante cuneese Papaleo che resta a terra dopo un contrasto e viene espulsa per vibranti proteste all’assistente. L’ultima occasione capita ancora alla Musiello Saluzzo con Soragni che si presenta a tu per tu con Russo ma in diagonale non riesce ad andare a segno. Dopo tre minuti di recupero il triplice fischio finale del direttore di gara sancisce la fine delle ostilità con il Cuneo che si avvicina sempre di più alla Serie A e la Musiello Saluzzo che dovrà guardarsi ora da Acqui e Castelvecchio nella lotta al terzo posto.

MUSIELLO SALUZZO – CUNEO 0-1

MUSIELLO SALUZZO: Malosti, Graziotto, Tosetto, Anselmo, Basta, Civalleri, Soragni, Mellano, Paoletti (27’st Marsili), Lavarone, Bianco. A disp: Triolo, Straffi, Beccaria, Tagliaferro, Giacosa. All: Panigari

WEDGE: Russo, Armitano, Rosso, Franco, Greppi, Errico, Moscia, Mascarello, Papaleo, Cama, Spanu (20’st Cobelli). A disp: Olivetti, Pittavino, Joly, Daniele, Cerato, Genovese. All: Petruzzelli

MARCATORI: 9’st Cama (C)
NOTE: ammonite Civalleri, Russo. Espulsa al 40’st Papaleo per proteste

Source: Ideawebtv.it Sports Editor

Fotografie di A.W.

011Graziotto Mascarello

Enrico Manassero
Author: Enrico ManasseroEmail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Category

Author

No Results Found

Search for Articles

keyword

Category

Author

Dates:

calciodonne252

Journalist registered with the Court of Florence, n. 6032 of 15 September 2016, with director Giancarlo Padovan owned by Pettinati Editore.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Do not miss any news or stories.

We do not spam!
G|translate Your license is inactive or expired, please subscribe again!