Friday, October 18 2019
appstore GooglePlay
windows store
bari empoli40 Florentine florentia sangimi40 inter40 juve milan40 orobica40 roma40 sassuolo tava hellas verona40
iten

FINAL SPRING, TURIN - FLORENCE 0 - 1

star inactivestar inactivestar inactivestar inactivestar inactive


Torino stops at 11 meters from the Scudetto. The 2007 Spring shield goes to Florence. This is the verdict of the field in Gradisca d'Isonzo in the tricolor final of the Under 19 category. Football, a beautiful sport, you know, has its ruthless rules and sometimes it is not the team that dominates a game to win it. And this is what happened today at Roberto Panigari's Turin, which did not manage to capitalize the great amount of profuse game, wrong two penalties (with Gueli-off-and Cantoro -alto), seeing two goals netted (Spanu resumes a short dismissal of the goalkeeper , but at the time of Gueli's shot was offside, Gueli tows and scores but controls with one arm), hitting a crossbar (with Bonansea, none is ready on the rejected) and ending mocked by the header from corner shot made in the first action of the match at the 4 'of the opposing full-back. A film already seen at other times on the football fields, but you know, when it happens leaves a bitter taste in the mouth, while on the other side you can breathe the intoxication of unexpected victory and therefore even sweeter to taste. Statistics are not needed, with an average of over 5 goals scored so far: the most traditional "golletto" at the right time to wear the title of Campioni d'Italia was enough for the Florentine showdown. And do not even need all the considerations on the journey made by the two teams to get to the last act: the direct comparison has canceled the value of the opponents eliminated walking (Milan, Bardolino, Fiammamonza) from the grenades, in spite of the names "normal" faced by the Florentine. At Turin the satisfaction of having confirmed its value on the field remains, reaching the final for the third time in four years, but the second place, after those in the championship and in the Italian Cup on the rigors of the first team, remains the true nightmare of 2007 for the grenade company. A final consideration remains, linked to the regulations and to a complaint at the end of the match: in order to play the national phase, the "out of quota" must have played at least a quarter of the matches of the regional phase. Did the three out of proportion of Florence do it? The opposing claim in the semifinals from the Tavagnacco was rejected for a formal defect, but the substance who verified it? If indeed the three girls of Florence did not play a quarter of the games of the regional phase, they could not be deployed regardless of who claims or not. The verification must be made in advance by the Division. At least this happens in other sports ... For Turin for example, after all the sacrifices made to be able to play this quarter of games to Bruno and Manieri, there was the final "joke" of not being able to deploy the Marches in Gradisca because called by the major national for the trip to China. But these are marginal considerations, in fact the regulation must be applied in the field and as the teams formations are published on the Division's website and are therefore well known to the same Division since the first game of the national phase, it would be a fundamental service that the Division itself should do automatically against its affiliates. Making a company respect the rules and giving guarantees to others. Who benefits from a cup being awarded to a table and not on the field? Ps In the night, the response from Sara Ranieri's shoulder injury is expected from Gradisca hospital: only dislocation or even fracture? Il Gioiello Florence - Turin 1-0 (pt 1-0) Marker: 4 'Bruno (F) Il Gioiello Florence: Leoni, Nannelli, Bruno (st 45' Baldini), Leprini, Pitzus, Binazzi, Orlandi, Manetti (st 30 'Rizzo), Parrini (30' Talanti) , Patu, Nencione. All. Massimo Del Bimbo. Turin: Serafino, Lettieri (st 30 'Moretti), Coluccio, Cantoro, Ranieri (st 25' Repetto), Franco (st 35 'Giorgis), Giuliano, Pisano, Spanu (20' Bonansea), Gueli, Bruno. All. Roberto Panigari, 2 ° Alessandro Bonvegna. Available: Turano, Dau, Pasquarelli, Rubino. Notes. Ammonite: Binazzi, Bruno, Pitzus (F); Cantoro. THE ROSE OF SPRING 2006-2007 * with the asterisk the 19 girls participating in the away match of Gradisca Goalkeeper Chiara Serafino * 03 / 12 / 1989 Cristina Turano * 22 / 11 / 1989 Defenders Jessica Bergantin 27 / 08 / 1991 Francesca Coluccio * 01 / 04 / 1990 Federica Dau * 10 / 10 / 1992 Alessandra De Nicolo 14 / 05 / 1992 Silvia Pasquarelli * 27 / 11 / 1992 Sara Rainier * 26 / 02 / 1992 Sara Repetto * 29 / 10 / 1990 Alice Tabor 29 / 06 / 1992 Barbara Bonansea midfielders * 13 / 06 / 1991 Veronica Cantoro * 08 / 09 / 1988 Michela Franco * 27 / 01 / 1992 Julian Serena * 09 / 03 / 1989 Jessica Lettieri * 06 / 02 / 1992 Silvia Pisano * 27 / 07 / 1990 Roberta Giorgis * 19 / 09 / 1991 Pamela Gueli * 16 / 03 / 1990 Erika Moretti * 27 / 01 / 1993 Irene Ruby * 23 / 05 / 1991 Morena Spanu * 23 / 07 / 1992 Athlete who are also part of the first team squad Chiara Serafino * 03 / 12 / 1989 Francesca Coluccio * 01 / 04 / 1990 Silvia Pisano * 27 / 07 / 1990 Veronica Cantoro * 08 / 09 / 1988 Pamela Gueli * 16 / 03 / 1990 Athlete out of share coming from the first team squad Maura Bruno * 14 / 06 / 1987 Raffaella Manieri 21 / 11 / 1986 ( does not participate in this final because with the major national team in China) 1 ° all. Roberto Panigari * 2 ° all. Questo il verdetto del campo a Gradisca d’Isonzo nella finale tricolore della categoria Under 19. Il calcio, sport bellissimo, si sa, ha le sue regole impietose e a volte non è la squadra che domina una partita a vincerla. Ed è quanto successo oggi al Torino di Roberto Panigari, che non ha saputo capitalizzare la grande mole di gioco profusa, sbagliando due rigori (con Gueli -fuori- e Cantoro -alto), vedendosi annullare due reti (Spanu riprende una corta respinta del portiere, ma al momento del tiro di Gueli era in fuorigioco; Gueli stoppa e segna ma controlla con un braccio), colpendo una traversa (con Bonansea, nessuna è pronta sulla respinta) e finendo beffata dal colpo di testa da calcio d’angolo realizzato nella prima azione della partita al 4’ del terzino avversario. Un film già visto altre volte sui campi di calcio, ma si sa, quando succede lascia un amarissimo sapore in bocca, mentre sull’altra sponda si respira l’ebbrezza della vittoria inaspettata e dunque ancora più dolce da gustare. Non servono le statistiche, con una media di oltre 5 reti a partite segnate sinora: alla resa dei conti alle fiorentine è bastato il più classico “golletto” al momento giusto per fregiarsi del titolo di Campioni d’Italia. E non servono neppure tutte le considerazioni sul cammino fatto dalle due squadre per arrivare sino all’ultimo atto: il confronto diretto ha cancellato il valore delle avversarie eliminate cammin facendo (Milan, Bardolino, Fiammamonza) dalle granata, a dispetto dei nomi “normali” affrontati dalle fiorentine. Al Torino rimane la soddisfazione di aver confermato il suo valore sul campo, arrivando fino alla finalissima per la terza volta in quattro anni, ma il secondo posto, dopo quelli in campionato e in Coppa Italia ai rigori della prima squadra, resta il vero incubo del 2007 per la società granata. Resta un’ultima considerazione, legata ai regolamenti e a un reclamo opposto a fine partita: per poter giocare la fase nazionale, le “fuori quota” devono aver giocato almeno un quarto delle partite della fase regionale. Le tre fuori quota del Firenze lo hanno fatto? Il reclamo opposto in semifinale dal Tavagnacco è stato rigettato per un vizio di forma, ma la sostanza chi l’ha verificata? Se effettivamente le tre ragazze del Firenze non hanno giocato un quarto delle partite della fase regionale, non potevano essere schierate a prescindere da chi faccia reclamo o no. La verifica va fatta preventivamente dalla Divisione. Almeno questo succede negli altri sport… Per il Torino ad esempio, dopo tutti i sacrifici fatti per riuscire a far giocare questo quarto di partite a Bruno e Manieri, c’è stata la “beffa” finale di non poter schierare la marchigiana a Gradisca perché chiamata dalla nazionale maggiore per la trasferta in Cina. Ma queste sono considerazioni marginali, di fatto il regolamento va fatto applicare sul campo e siccome le formazioni delle squadre sono pubblicate dal sito della Divisione e quindi sono ben note alla stessa Divisione sin dalla prima partita della fase nazionale, sarebbe un servizio fondamentale che la Divisione stessa dovrebbe fare automaticamente nei confronti delle sue affiliate. Facendo rispettare a una società le regole e dando garanzia alle altre. A chi giova che una Coppa venga assegnata a tavolino e non sul campo? P.s. In nottata si attende dall’ospedale di Gradisca il responso sull’infortunio alla spalla di Sara Ranieri: solo lussazione o anche frattura? Il Gioiello Firenze - Torino 1-0 (p.t. 1-0) Marcatrice: 4’ Bruno (F) Il Gioiello Firenze: Leoni, Nannelli, Bruno (st 45' Baldini), Leprini, Pitzus, Binazzi, Orlandi, Manetti (st 30' Rizzo), Parrini (30' Talanti), Patu, Nencione. All. Massimo Del Bimbo. Torino: Serafino, Lettieri (st 30’ Moretti), Coluccio, Cantoro, Ranieri (st 25’ Repetto), Franco (st 35’ Giorgis), Giuliano, Pisano, Spanu (20’ Bonansea), Gueli, Bruno. All. Roberto Panigari, 2° Alessandro Bonvegna. A disposizione: Turano, Dau, Pasquarelli, Rubino. Note. Ammonite: Binazzi, Bruno, Pitzus (F); Cantoro. LA ROSA DELLA PRIMAVERA 2006-2007 *con l’asterisco le 19 ragazze partecipanti alla trasferta di Gradisca Portieri Chiara Serafino* 03/12/1989 Cristina Turano* 22/11/1989 Difensori Jessica Bergantin 27/08/1991 Francesca Coluccio* 01/04/1990 Federica Dau* 10/10/1992 Alessandra De Nicolo 14/05/1992 Silvia Pasquarelli* 27/11/1992 Sara Ranieri* 26/02/1992 Sara Repetto* 29/10/1990 Alice Tabor 29/06/1992 Centrocampisti Barbara Bonansea* 13/06/1991 Veronica Cantoro* 08/09/1988 Michela Franco* 27/01/1992 Serena Giuliano* 09/03/1989 Jessica Lettieri* 06/02/1992 Silvia Pisano* 27/07/1990 Attaccanti Roberta Giorgis* 19/09/1991 Pamela Gueli* 16/03/1990 Erika Moretti* 27/01/1993 Irene Rubino* 23/05/1991 Morena Spanu* 23/07/1992 Atlete che fanno parte anche della rosa di Prima squadra Chiara Serafino* 03/12/1989 Francesca Coluccio* 01/04/1990 Silvia Pisano* 27/07/1990 Veronica Cantoro* 08/09/1988 Pamela Gueli* 16/03/1990 Atlete fuori quota provenienti della rosa di Prima squadra Maura Bruno* 14/06/1987 Raffaella Manieri 21/11/1986 (non partecipa a questa finale perché con la Nazionale maggiore in Cina) Tecnici 1° all. Roberto Panigari* 2° all. Alessandro Bonvegna* Dirigenti Tobia Giordano* Guido Turano* Andrea Ranieri* Il cammino stagionale del Torino Primavera Prima fase regionale Torino - Alessandria 13-0/ 6-1 Aosta Le Violette - Torino 0-5/ 0-5 Biellese - Torino 1-4/ 0-8 Torino - Juventus 3-1/ 7-1 Virtus Fossano - Torino 0-7/ 1-11 Reti 69 12 Spanu 11 Bonansea 8 Coluccio 7 Lettieri 4 Bruno, Ranieri, Giuliano, Pisano 3 Manieri, Gueli, Rubino 2 Bergantin 1 Dau, Repetto, Franco, De Nicolo Seconda fase regionale Torino - Alessandria 10-0/ 5-1 Aosta Le Violette - Torino 0-2/ 3-4 Biellese - Torino 0-5/ 0-7 Torino - Juventus 3-1/ 5-0 Virtus Fossano - Torino 1-7/ 0-13 Reti 61 12 Moretti 8 Giorgis 5 Manieri, Bergantin, Bruno 4 Pisano, Giuliano 3 Rubino, Pasquarelli 2 Guardia, Gueli, Coluccio, Ranieri 1 Franco, Denicolo 2 autoreti Reti totali 130 12 Spanu, Moretti 11 Bonansea 10 Coluccio 9 Bruno 8 Giuliano, Manieri, Pisano, Giorgis 7 Lettieri, Bergantin 6 Rubino, Ranieri 5 Gueli 3 Pasquarelli 2 Franco, Denicolo, Guardia 1 Dau, Repetto 2 autoreti Prima fase Nazionale Napoli qualificato Pink Sport Time Bari - Ariete Chieti 5-1/ 3-1 Eurnova Roma - Livorno 1-1/ 2-1 Il Gioiello Firenze - Jesina 11-0/ 1-0 Reggiana - Bardolino 2-5/ 4-7 Levante Chiavari - Eurospin Torres 0-9/ 0-11 Torino - Multedo Genova 5-1/ 5-1 Dinamo Ravenna - Milan 0-5/ 0-8 Tavagnacco - Trento 4-0/ 2-0 Jesolo - Fiammamonza 1-3/ 0-1 Seconda fase Nazionale Napoli - Pink Sport Bari 0-2/ 0-5 Eurnova Roma - Il Gioiello Firenze 0-3/ 0-9 Bardolino - Eurospin Torres 1-1/ 2-1 Torino - Milan 3-1/ 3-0 Tavagnacco - Fiammamonza 1-0/ 0-2 Si qualifica la vincente dei doppi confronti e la miglior perdente (Tavagnacco) Terza fase Nazionale Pink Sport Bari - Il Gioiello Firenze 1-3/ 0-4 Bardolino - Torino 1-0/ 0-5 Fiammamonza - Tavagnacco 1-0/ 1-2 Si qualifica la vincente dei doppi confronti e la miglior perdente (Tavagnacco) Semifinali Il Gioiello Firenze - Tavagnacco 3-1/ 1-1 Torino - Fiammamonza 3-0/ 3-3 Finalissima Il Gioiello Firenze - Torino 1-0 Reti 27 11 Gueli 3 Moretti, Giorgis, Bonansea 2 Spanu 1 Bruno, Giuliano, Manieri, Ranieri, Franco Bilancio finale G V N P RF RS 1a fase regionale 10 10 - - 69 5 2a fase regionale 10 10 - - 61 6 3a fase nazionale 9 6 1 2 27 8 totale 29 26 1 2 157 19 * * * Reti totali Primavera 157 16 Gueli 15 Moretti 14 Spanu, Bonansea 11 Giorgis 10 Coluccio, Bruno 9 Giuliano, Manieri 8 Pisano 7 Lettieri, Bergantin, Ranieri 6 Rubino 3 Franco, Pasquarelli 2 Denicolo, Guardia 1 Dau, Repetto 2 autoreti Ufficio Stampa Torino ACF Torino Bruno Bili 347/ 51.42.057
Author: adminEmail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Category

Author

No Results Found

Search for Articles

keyword

Category

Author

Date

calciodonne252

Journalistic newspaper registered with the Court of Florence, n. 6032 of the 15 Settembre 2016, with director Giancarlo Padovan.

Newsletter

Subscribe to our newsletter. Do not miss any news or stories.

We do not spam!