Hidrotec Pontecagnano: success against Reggina but there is still to suffer

Print it!
star inactivestar inactivestar inactivestar inactivestar inactive
PONTECAGNANO – FAIANO – Ritorna alla vittoria tra le mura amiche l'Hidrotec Pontecagnano che per 5-0 ha la meglio sulle calabresi della Polisportiva Pro Reggina '97. Successo più facile del previsto per le campane. Infatti, la Reggina, giunta a Pontecagnano con soli 7 elementi, cerca di fare quel che può, ma al 51', causa infortunio di Bottiglieri, le amaranto restano in 6 e l'arbitro Marotta non può fare altro che chiudere anzitempo le ostilità. Venendo al dato tecnico Fabio Cocozza, per l'occasione, vara una formazione inedita. Il trainer di origini salernitane sceglie come numero uno Salsano e affida le chiavi del pacchetto arretrato a Concilio e Bertolini con Francia e Iuliano sulle fascie. Sulla linea mediana l'allentatore picentino schiera Luongo e Gigante al centro, mentre Setaro e Desiderio, sulle fascie, hanno il compito di dare profondità alla manovra. In avanti, spazio a Troisi e Tesoniero. La partita, ovviamente, è a senso unico. Al 5' l'Hidrotec è già in vantaggio grazie a Desiderio che, brava a sfruttare un errato disimpegno della difesa ospite, mette senza problemi alle spalle di Barillà. Non passano neanche tre giri di lancette che le picentine raddoppiano: cross, dall'out destro, di Setaro per Tesoniero. La centravanti cilentano, dopo un ottimo stop a seguire, tenta la battuta a rete ma il numero uno ospite si oppone; sulla respinta e ben appostata Desiderio che comodamente la butta dentro per il momentaneo 2-0. L'unica azione della Reggina è al minuto 9 con Siclari che, da punizione, cerca di sorprende Salsano, la quale controlla senza problemi. Il Pontecagnano, pago del doppio vantaggio, si limita a gestire il risultato mentre la Reggina cerca di fare quel che può. Al 21' l'Hidrotec cala il tris con Setaro che, dopo essersi liberata della marcatura di Cannizzaro, sorprende con un bel tiro il pipelet calabrese. Al 31' anche Francia cerca gloria, ma la traversa le nega la gioia del gol. La prima frazione di gioco si chiude con la rete di Elvira Luongo che al 45', in contropiede, porta lo score sul 4-0. Nella ripresa Cocozza richiama Desiderio e lancia nella mischia Giada Giannattasio, all'esordio in cadetteria. Intanto, la musica non cambia. Al 47' Tesoniero, su suggerimento di Luongo, s'invola verso Barillà ma il suo tiro s'infrange sul palo. Il poker però è nell'aria ed arriva due minuti dopo, al 49', con Setaro che dal limite dell'aria beffa per la seconda volta Barillà. Al 51' Bottiglieri, a causa di crampi, non ce la fa a proseguire lasciando la sua squadra in 6. A quel punto, venuto meno il numero minimo di giocatrici nella compagine amaranto, il direttore di gara di Sapri non può far che fischiare in anticipo la fine match. Con la vittoria sulle calabresi ora le picentine sono a quota 22 in classifica ad un punto dalla Juve Stabia. Domenica prossima Luongo e compagne saranno di scena nel Lazio, dove affronteranno il Sezze, sconfitto, nel match clou della giornata, dalla Roma che quindi, può dirsi, quasi sicuramente, in A2. A cura dell'ufficio stampa Hidrotec Pontecagnano Hidrotec Pontecagnano Femminile 5 Polisportiva Pro Reggina '97 0 (gara sospesa al 51') Hidrotec Pontecagnano: Salsano, Iuliano, Setaro, Desiderio (46' Giannattasio), Concilio, Bertolini, Tesoniero, Gigante, Luongo, Troisi, Francia. A disp.: Rossi A., Romano, Polcari. All.: Cocozza. Pro Reggina '97: Barillà, Bottiglieri, Romeo, Siclari, Oppedisano, Cannizzaro, Beier. All.: Modafferi. Arbitro: Maria Marotta di Sapri (Assistenti: Cavallaro di Castellammare di Stabia e Gargiulo di Frattamaggiore). Reti: 5' e 8' Desiderio (H), 21' e 49' Setaro (H), 45' Luongo (H). Note: Pomeriggio soleggiato. Terreno in buone condizioni, 100 spettatori circa.
Author: adminEmail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.