With an extraordinary poker, an extraordinary Pink exceeds the Feminine Napoli

Print it!
star inactivestar inactivestar inactivestar inactivestar inactive
Primavera: Pink Sport Time Bari - Femminile Napoli 5-0 Dopo la vittoria della Coppa Puglia, bissando il successo della passata edizione, la Pink cerca lo storico passaggio del turno alla 3a fase nazionale del Campionato Primavera. La formazione barese partiva da un rassicurante 2-0 ottenuto in terra napoletana nel match d’andata, ma la squadra del tecnico Cardone non si accontenta di amministrare il risultato e domina la gara per tutti i novanta minuti regalando gol e spettacolo ai sempre più tanti supporter della formazione rosa-blu. La Femminile Napoli prova subito ad attaccare per sopperire allo svantaggio della partita d’andata, ma la compagine rosa-blu con gran sagacia tattica, dopo dieci minuti prende in mano le redini del gioco. La prima occasione capita al bomber Pontrelli che lanciata perfettamente sul filo del fuorigioco lascia partire un diagonale al veleno che l’estremo difensore ospite devia con gran difficoltà in angolo. La Pink sale di tono e le occasioni per andare in vantaggio aumentano a vista d’occhio. Ci prova Macina che dopo aver sottratto un ottimo pallone al centrale difensivo napoletano, a tu per tu con il portiere alza troppo la mira e il suo tiro finisce sopra la traversa. Ma il vantaggio è nell’aria e ci pensa capitan Marina Rogazione a materializzarlo. Punizione di Picone, il capitano rosa-blu controlla in area di rigore e da posizione defilata lascia partire una “bomba” di sinistro ad incrociare, che non lascia scampo alla difesa ospite per l’1-0. Alla mezzora il numero 11 della Pink si ripete eludendo la trappola del fuorigioco con un’incredibile freddezza, dai 25 metri, alza la testa e trafigge l’incolpevole portiere con un pallonetto stupendo per precisione ed esecuzione. Sul 2-0 finisce la prima frazione di gioco con il passaggio del turno ormai quasi certo per le baresi. La ripresa riprende sulla falsa riga del primo tempo, con la Femminile Napoli che prova a rendersi pericolosa e la Pink che chiude ogni varco e riparte con contropiedi micidiali. Su una ripartenza perfetta è Grimaldi ad andare via in contropiede, l’esterno barese entra in area dopo quaranta metri di corsa, attende l’inserimento di Antonacci e con un bel colpo di tacco la serve, gran destro della fantasista sotto la traversa per il 3-0 che manda in estasi tutto il pubblico presente per un gol di rara bellezza e spettacolarità. Le emozioni non finiscono mai e a dieci minuti dal termine viene fischiata una punizione a due in area di rigore a favore della Pink. Rogazione sfodera una gran botta ma il suo tiro finisce sulla traversa e poi batte sulla linea di porta permettendo il recupero della difesa. Nel finale ancora Pink: punizione dal limite, s’incarica della battuta Antonacci. La parabola è perfetta ma la traversa salva la formazione ospite che sulla respinta però si fa sorprendere dall’ottimo inserimento di Leo che con gran tempismo firma il 4-0. Nei minuti di recupero c’è tempo per la splendida rete di Palattella che lanciata magnificamente da Biancofiore, entra in area e trafigge per l’ennesima volta il portiere con un diagonale di destro. Una rete che premia la giovanissima Palattella rientrante da un infortunio che l’ha costretta ai box per gran parte della stagione. Finisce così 5-0 per la Pink Sport Time, un risultato che non può che appagare il tecnico Isabella Cardone, soddisfatta della prova corale delle sue ragazze nessuna esclusa. “Dopo più di trenta partite, infortuni, influenze, impegni scolastici e lavorativi, non posso che dire GRANDI RAGAZZE!!!”. Il prossimo turno vede la Pink abbinata alla formazione di serie A, il Gioiello Firenze. Il match si terrà domenica 10 alle ore 16,30 sul campo “Tonino Rana” di Carbonara, una partita che si annuncia davvero combattuta con le due compagini che daranno di sicuro spettacolo per aggiudicarsi l’accesso alle semifinali. A.S.D. Pink Sport Time Gianni Ferrara Nella foto l'esultanza del capitano della Pink Marina Rogazione dopo la rete del raddoppio
Author: adminEmail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.