SEMIFINALS SPRING

Print it!
star inactivestar inactivestar inactivestar inactivestar inactive
BARDOLINO vs ATALANTA and MILAN vs ROMA Alle semifinali approdano 4 grandi del calcio nazionale. Esclusa di lusso il Firenze che perde hai rigori dopo aver capovolto il risultato dell'andata contro l'Atalanta. Vince e convince il Bardolino mangia tutto. Il Milan sornione, dopo aver eliminato il Torino, vince anche il ritorno col Mozzecane e passa il turno puntando senza mezzi termini al Tricolore. A Roma il Bari non va oltre un pareggio a reti bianche e per effetto del risultato dell'andata esce a testa alta dal campionato Primavera. Roma che si presenta come incognita tra le grandi. Un campionato sempre molto avvincente e pieno di sorprese. Le semi finali vedono giocarsi due posti per la finale il Bardolino contro l'Atalanta e la Roma contro il Milan. Vinca come sempre il più forte e il più sportivo LA PRIMAVERA DEL BARDOLINO VERONA APPRODA ALLE SEMIFINALI PER IL TITOLO TRICOLORE Le ragazze del Bardolino Verona sconfiggendo per due reti ad una la Reggiana nella gara di ritorno dei quarti di finale del campionato Primavera, mantengono l'imbattibilità stagionale ed approdano alle final-four per l'aggiudicazione del titolo tricolore. Forti del tre a zero conseguito a Reggio Emilia, le veronesi giocano in scioltezza e spengono qualsiasi velleità di rimonta delle granata passando in vantaggio al 15° con la perfetta conclusione della Vivirito che dal limite insacca la sfera alla destra di Morgese. La Reggiana risponde con Prost che dopo aver colto una traversa con una bella conclusione dal vertice destro dell'area, perviene al pareggio poco prima del riposo piazzando la sfera sotto la traversa. Il pareggio non accontenta le gialloblù che tornano in vantaggio in apertura di ripresa con Gandini abile a piazzare in rete il pallone dalla lunga distanza. Dall'altra parte Prost coglie la seconda traversa personale e al 31' si guadagna un calcio di rigore. La numero uno gardesana Mazzurana si esalta andando a respingere la conclusione dagli undici metri della stessa attaccante emiliana. Al 33' arriva l'ultima emozione di un pomeriggio caldo e afoso con la traversa centrata da Perobello. Il Bardolino Verona approda alle final-four del campionato Primavera in programma a partire dal 13 giugno sul lago di Como. IL TABELLINO BARDOLINO VERONA 2 REGGIANA 1 Reti: 15' pt. Vivirito, 43' pt. Prost, 9' st. Gandini Bardolino Verona: Mazzurana, Marai, Baroni, Gandini, Leali, Ledri, Mascanzoni, Vivirito, Perobello, Schiroli, Toselli. A disposizione: Gava, Filippozzi, Lonardi, Lenotti, Troiani. All. Pietro Bonelli. Reggiana: Morgese, Guareschi, Fragni, Orlandini, Venturi, Cerioli, Giubertoni, Maiola, Faragò, Prost, Parini. A disposizione: Sala, Cimurri, Ricchi, Farina, Casali. All. Arbitro: Mario Valentino di Verona. Note: Giornata calda e soleggiata, terreno in perfette condizioni, angoli 5-4 per il Bardolino Verona. La Roma Primavera per la prima volta nella sua storia si qualifica per le semifinali di Campionato. Il doppio confronto con il Bari (2 a 2 all’andata in trasferta, 0 a 0 il ritorno a Roma) dice che le giallorosse sono una delle prime 4 squadre italiane. Il traguardo raggiunto dalla formazione allenata da Marsili e Trovato è a dir poco fantastico se si considera che le altre tre squadre finaliste si chiamano Milan, Bardolino ed Atalanta. I numerosi spettatori presenti(tantissimi gli ospiti) hanno assistito ad una gara entusiasmante e ricca di occasioni da gol da entrambe le parti. Sia la Roma, che ha anche colpito tre pali, che il Bari sono andate vicinissime alla marcatura diverse volte. La gara si chiude a reti inviolate, ma il risultato premia le giallorosse di Marsili e Trovato per differenza reti. Grandi festeggiamenti al termine dell’incontro per le ragazze della Roma che vedono avvicinarsi la realizzazione di un sogno dopo un anno di grande impegno. Le bravissime giovani baresi escono di scena a testa alta, senza aver mai perso una partita. Dal 13 al 15 giugno a Como le semifinali: Roma-Milan e Bardolino-Atalanta. ATALANTA PRIMAVERA ALLE SEMIFINALI NAZIONALI Firenze-Atalanta 2-1 (1-3 d.c.r.) Firenze: Leoni, Auletta, Moretti, Benucci, Longinotti, Guagni, Parrini, Orlandi, Barreca, Magni, Rizzo. Allenatore: Perini. Atalanta: Filippi, Teli (30’st Benedetti), Zanoletti, Brasi, Rota, Ferrandi, Ramera, Scarpellini, caio, Bonometti, Picchi (15’st Spini). Allenatore: Casu. Reti: 25’pt Bonometti, 33’pt e 47’st Barreca Firenze - Atalanta alle semifinali nazionali. La Primavera nerazzurra centra un traguardo importante superando le viola alla lotteria dei rigori. Firenze e Atalanta sono squadre di spessore, il doppio confronto "in fotocopia" premia le atalantine le quali nel match di andata si imposero in rimonta (reti di Ramera e Picchi). Domenica scorsa al San Marcellino di Firenze sono state le viola a ribaltare la situazione riuscendo a mettere in discussione l’accesso alle semifinali nazionali categoria Primavera. Una rete della Barreca in pieno recupero infatti aveva momentaneamente spezzato i sogni di un’Atalanta che ha mantenuto la freddezza necessaria (non era facile viste le condizioni psicologiche) per imporsi nella successiva lotteria dei rigori (il regolamento non prevedeva i supplementari). L’Atalanta, che già all’andata aveva dimostrato tutto il suo valore, parte in attacco rendendosi pericolosa con Cristina Bonometti. Firenze risponde attraverso le iniziative della Barreca la quale sfiora il vantaggio prima di testa (sfiorando la traversa) e poi con un gran tiro dalla distanza. L’Atalanta è comunque una squadra di tutto rispetto, l’undici di mister Andrea Casu prova ripetutamente a offendere, finchè Bonometti servita magistralmente da Andrea Scarpellini fulmina Leoni con un perfetto diagonale. Firenze però perviene ben presto al pareggio grazie al sigillo di Barreca. Nella ripresa le nerazzurre potrebbero archiviare la qualificazione, purtroppo per loro Bonometti e Ramera sfiorano quel vantaggio che avrebbe incanalato la partita nei binari della tranquillità. I tentativi offensivi della compagine di casa trovano sulla loro strada una retroguardia difensiva di alto spessore con Michela Teli in formato gigante. L’Atalanta tiene il campo con sicurezza, all’improvviso arriva quello che nessuno si sarebbe atteso: il vantaggio toscano (capocciata vincente di Barreca). Il numeroso pubblico di fede viola festeggia, le nerazzurre comunque rimangono glaciali nella lotteria dei calci di rigore dove Andrea Scarpellini, Alessandra Caio, Stefania Zanoletti e Naila Ramera consegnano alla squadra il biglietto per le semifinali in programma a Como: avversario il Bardolino Verona. Ufficio stampa Atalanta Kono
Author: adminEmail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.